Ottobre 2020: strumento in spalla… si riparte!

stanno per iniziare i nuovi corsi della Scuola di Musica

Finite le vacanze, stanno per iniziare i nuovi corsi della Scuola di Musica di Gualdo Tadino, sempre nella sede di via Cesare Battisti 31, con ingresso dal parcheggio dell’Istituto Bambin Gesù.

Come sempre cerchiamo di dare un’offerta ampia, variegata e adatta alle più diverse esigenze di grandi e piccoli, grazie a insegnanti competenti e appassionati, capaci di adattare le lezioni alle esigenze e alle aspettative di tutti gli allievi, aiutandoli al meglio nel raggiungere i propri obiettivi.

Troverai quindi tutti questi corsi

  • Corsi di Strumento (pianoforte, chitarra, violino, tromba, etc..)
  • Musicuccioli
  • Propedeutica
  • Propedeutica +
  • Musicreativamente
  • Corsi per Adulti
  • Orchestra

Ne farai parte anche tu? Contattaci!

349 0863994 – 334 9606600

Pubblicato in Scuola di Musica | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Ottobre 2020: strumento in spalla… si riparte!

Basso elettrico?!

Sai che il basso elettrico è uno strumento indispensabile per qualsiasi band?

Sai che suonarlo è molto divertente?

In primo luogo i bassisti trovano sempre tanta gente con cui suonare. È quindi uno strumento con cui conoscere tanti amici. Il basso inoltre è uno strumento che ti fa divertire, ma ti fa anche conoscere molte cose sulla musica, sui giri armonici, sui ritmi più stravaganti o su quelli più tradizionali, su nuovi generi e stili.

Si può suonare con diversi tipi di tecnica ed ha un repertorio immenso. Insomma, è impossibile stancarsi di suonarlo!

Da oggi, a chi si avvicina ai nostri corsi di basso, la Scuola offre un basso elettrico in prestito temporaneo gratuitamente! Vale assolutamente la pena provare…

Suonare il basso non è mai stato così facile! 

Contattaci per richiedere una prova

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su Basso elettrico?!

Si può cominciare a suonare da adulti?

Una domanda ci viene rivolta particolarmente spesso da persone che si avvicinano alla nostra scuola per vari motivi, per curiosità o per legami familiari con alcuni allievi: “Si può cominciare a suonare uno strumento da adulti?”

Una domanda alla quale tutto il nostro personale ha sempre risposto senza esitazioni con un euforico “certamente!”.

Tuttavia la frequenza con cui questa domanda ci viene posta ci invita a riflettere sui motivi per cui gli adulti spesso nutrano dubbi al riguardo. Cercheremo di rispondere ai pensieri che spesso ci hanno confidato i nostri amici desiderosi di imparare a suonare un qualsiasi strumento.

“Non ho abbastanza tempo!”

“Non ho abbastanza tempo” per fare cosa? Prima di parlare di tempo bisognerebbe stabilire un obiettivo. Se l’obiettivo è esibirsi in dei concerti nelle più importanti città del mondo ovviamente si dovrà dedicare molto tempo e costanza, perché certi obiettivi si raggiungono dopo mesi, anni di preparazione, con una programmazione a lungo termine. Se l’obiettivo è avere il piacere di suonare uno strumento, migliorarsi fino a raggiungere un buon livello per delle serate insieme ad amici e colleghi, dedicare parte del nostro tempo ad una passione che abbiamo sempre sentito pulsare dentro di noi… Tutto ciò è possibile farlo a qualsiasi età con un pizzico di costanza, e l’aiuto di un buon insegnante ci farà risparmiare tempo prezioso.

Non si ha mai troppo poco tempo per imparare, migliorare, crescere, coltivare una passione. Non si ha mai troppo poco tempo per appagare un nostro desiderio.

Infine, se il dubbio fosse quello di poter conciliare gli orari di lavoro con la frequenza dei corsi, per i lavoratori la nostra scuola propone percorsi personalizzati e flessibili, che vengono concordati in un apposito incontro con l’insegnante e la segreteria della scuola.

“Sono troppo grande!”

Non si è mai troppo grandi per imparare!

Lo affermiamo con convinzione. E non solo come principio filosofico o utopistico, ma con la certezza di chi lo ha sperimentato, accompagnando su questo cammino i moltissimi allievi che si sono già avvicinati alla nostra scuola da adulti. Nella nostra scuola, infatti, ci sono molti allievi adulti che frequentano assiduamente e da diverso tempo i nostri corsi, e che hanno avuto l’opportunità di esibirsi in diverse manifestazioni pubbliche. Del resto tutti gli adulti si trovano spesso ad imbattersi in esperienze assolutamente nuove. Alcuni hanno dovuto conseguire certificazioni e brevetti per lavoro, altri hanno imparato una nuova lingua. Molti si dedicano a sport che non avevano mai praticato in gioventù.

È innegabile che il cervello di un bambino sia particolarmente predisposto all’apprendimento. Ma la persona adulta spesso ha maturato un’esperienza, una capacità critica e una conoscenza di se stesso che lo porta ad essere efficiente e tenace nell’apprendimento.

“Parto da zero!”

Difficilmente, quando si imparano cose nuove, si parte da zero. Questo perché il nostro cervello, di fronte a nuove situazioni, fa appello a tutte le sue esperienze pregresse che hanno qualcosa in comune con la nuova per risolvere i problemi ed apprendere nuove informazioni. Se non si è mai suonato uno strumento non significa che durante la vita non si siano sviluppate molte delle competenze utili alla pratica musicale.

La musica infatti ha spesso a che fare con la coordinazione motoria, l’equilibrio, la conoscenza del proprio corpo, la respirazione, che molti sportivi hanno acquisito. Chi ha l’abitudine di cantare e ballare ha sicuramente sviluppato delle doti di ascolto e di ritmo. Insomma, di fronte a una nuova esperienza ognuno parte con il suo bagaglio culturale e di esperienze, ma non si parte mai da zero.

Perciò, il nostro consiglio è quello di venire a trovarci, conoscere la nostra scuola, i nostri corsi e i nostri insegnanti, e valutare successivamente se si desidera che la musica faccia parte del proprio tempo libero.

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su Si può cominciare a suonare da adulti?

Musicuccioli continua…

Neonato ai primi approcci alla batteriaMusicuccioli è la proposta educativo-didattica innovativa, unica nel suo genere sul nostro territorio, che ormai da qualche anno consente ai bambini un approccio precoce al linguaggio musicale, sviluppando una relazione positiva con il suono e con gli altri. 

La musica è corpo e voce che suona, emozioni e condivisione. L’importanza dei suoni e della relazione nei primissimi mesi del bambino è fondamentale per il suo sviluppo cognitivo e socio-affettivo.

Nel corso si giocherà insieme ai bambini con la Musica, utilizzando il linguaggio musicale come buona pratica quotidiana, offrendo una nuova modalità di espressione e comunicazione emotiva e relazionale.

L’esperienza si è dimostrata molto positiva negli anni trascorsi, rilevando nelle famiglie un’esigenza crescente di avviare percorsi educativi per i bambini nei primi anni di vita, fascia di età tanto delicata quanto importante per il loro sviluppo emotivo e cognitivo.

Musicuccioli dunque si ripeterà anche per il prossimo anno scolastico della Scuola di Musica di Gualdo Tadino. Il corso è indirizzato a bambini da 0 a 3 anni accompagnati dai genitori che saranno parte attiva delle proposte musicali. 

In base ai partecipanti verranno divisi i gruppi per fasce di età. Verranno anche introdotti oggetti e strumenti a seconda dei gruppi. È previsto un incontro preliminare con i genitori per illustrare il corso ed il progetto educativo alla base.

Per informazioni contattaci!

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su Musicuccioli continua…

Continua il progetto RETE!, per contrastare la povertà educativa

Il progetto RETE!, presentato ed avviato nella primavera 2019, è già partito con ottimi risultati e sta entrando nel pieno delle sue attività. Il progetto unisce numerose associazioni e istituzioni della fascia appenninica intorno a un obiettivo comune: lo sviluppo culturale e sociale del nostro territorio, con particolare attenzione ai bambini.

Grazie al progetto possiamo riportare tutti i bambini, soprattutto quelli che finora non se lo sono potuti permettere, ad essere protagonisti nelle varie realtà sociali, sportive, culturali della città.

L’Associazione Musicale InCanto, con la sua Scuola di Musica Gualdo Tadino, è uno dei protagonisti del progetto RETE!; daremo il nostro contributo offrendo la possibilità di accedere gratuitamente a corsi di strumento musicale. Tali corsi saranno individualizzati sulle reali necessità dei bambini, oltre che sulle loro aspirazioni e passioni.

I bambini infatti saranno liberi di scegliere quali strumenti suonare, pianificare con gli insegnanti le cose che progressivamente vorranno imparare, suonare insieme ad altri bambini…

Avremo a disposizione numerose borse di studio per i prossimi due anni. È un’occasione per creare maggiore cultura e integrazione nella nostra città.

Siamo entusiasti di questo risultato e ringraziamo profondamente l’APS Educare alla vita buona e tutti gli altri partner per la collaborazione e l’impegno che hanno permesso di raggiungerlo.

Per informazioni riguardo l’accesso alle borse di studio telefonare alla segreteria della scuola o scrivere al direttore: stefanoruiz@gmail.com

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su Continua il progetto RETE!, per contrastare la povertà educativa

E’ la storia di un’avventura…

È la storia di un’avventura…

Un’avventura piena di suoni e colori.

I bambini correvano per i corridoi e lasciavano che la gioia uscisse dalle loro bocche attraverso le note che poco a poco stavano imparando a riconoscere come fossero nuove amiche.

Uno cantava mentre altri lo accompagnavano con dei ritmi nuovi e accattivanti. 

Un ragazzo, nella stanza a fianco, sentiva quegli echi mentre teneva in bocca il suo strumento. Non smetteva di soffiare e di pensare a quel giorno di pioggia in cui prese in mano lo strumento per la prima volta; un giorno così freddo e grigio che il sole sembrava non essere mai esistito. In quei giorni la luce del sole non poteva scaldarlo, ma i suoni del suo sassofono, quelli sì, avevano il potere di portarlo lontano. E continuava a soffiare, stanco e soddisfatto, perché presto avrebbe suonato in concerto quel brano. I suoi amici si aspettavano molto da lui, che aveva la parte principale. E lui ne era orgoglioso. Se riponevano molta fiducia in lui era perché sapevano che poteva farcela, e le fatiche di tutti loro sarebbero state ripagate dalla riuscita della serata. 

Dal corridoio si sentiva bene quel brano. Lei lo sentiva tutte le settimane quando entrava nella stanza dove faceva lezione.

Una chitarrista, gli occhi verdi e pieni di sogni che non raccontava mai a nessuno, si esercitava con un arpeggio molto impegnativo.

Solo lei sapeva che voleva diventare una scrittrice di favole. Ne aveva già scritte sei, e le raccontava ai suoi cuginetti. Tra una favola e l’altra, suonava la chitarra e loro si addormentavano. Così ogni settimana si esercitava con pezzi nuovi ed inventava nuove storie. E le sue storie nascevano sempre dalla sua musica, per questo erano così affascinanti.

I suoi cuginetti andavano nella stessa scuola di musica, ma non suonavano. Si erano iscritti nel coro e cantavano un sacco di canzoni. Secondo la mamma il coro li stava facendo maturare, perché a casa li vedeva più attenti nei compiti, ma anche più fantasiosi nel gioco. Ed avevano un nuovo interesse che li rendeva un po’ più indipendenti da televisione e tablet.

I più grandi del coro potevano cantare anche in polifonia, ma loro erano alle prime armi ed ascoltavano attenti, gli occhi spalancati e la bocca socchiusa, le indicazioni del Maestro che li accompagnava in questo meraviglioso gioco.

Era uno di loro il Maestro. Non aveva l’aria di uno bacchettone e severo. Era esigente, questo sì. Ma accoglieva tutti con un sorriso. E quando tornava a casa dalle prove si sentiva stanco, ma felice. Perché quella musica, condivisa, fatta di sorrisi, di tanti volti grandi e piccoli, gli regalava molto di più di quanto lui si aspettasse…

È la storia di molte storie, che si incontrano e si intrecciano. E che poi tornano a sciogliersi e ad intrecciarsi con altre ancora. Ogni volta più colorate e ricche di prima.

È la storia di un’avventura… che riparte.

Che non si è mai fermata.

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su E’ la storia di un’avventura…

Ottobre 2019: ricomincia la Scuola di Musica!

Stanno per iniziare i nuovi corsi della Scuola di Musica di Gualdo Tadino, sempre nella nuova sede di via Cesare Battisti 31, con ingresso dal parcheggio dell’Istituto Bambin Gesù.

Come l’anno scorso proponiamo un’offerta ampia, variegata ed adatta alle più diverse esigenze per grandi e piccoli: dai corsi per adulti creati appositamente per gli adulti che pur lavorando vogliono provare a coltivare questa passione, a “Band Lab” per le band di giovani che vogliono provare a suonare insieme pur non frequentando singolarmente un corso di studi musicale.

Troverai quindi tutti questi corsi

  • Corsi di Strumento (pianoforte, chitarra, violino, tromba, etc..)
  • Musicuccioli
  • Propedeutica
  • Propedeutica +
  • Musicreativamente
  • Corsi per Adulti
  • Coro di voci bianche
  • Band Lab
  • Orchestra

Ne farai parte anche tu? Contattaci!

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su Ottobre 2019: ricomincia la Scuola di Musica!

Associazione Musicale InCanto partner del progetto RETE!

È ai nastri di partenza il progetto RETE!, il progetto che unisce numerose associazioni e istituzioni della fascia appenninica intorno a un obiettivo comune: lo sviluppo culturale e sociale del nostro territorio, con particolare attenzione ai bambini.

Grazie a un bando promosso dalla Fondazione Con i Bambini gli enti partecipanti, insieme al capofila del progetto (APS Educare alla vita buona), promuoveranno nei prossimi 2 anniattività sportive, progetti culturali, scientifici, attività musicali, teatrali ed altro ancora.

Il progetto RETE!, che venerdì 15 marzo è stato presentato in un Teatro Don Bosco gremito ed entusiasta, è sicuramente una grande occasione per il territorio. Sarà possibile coinvolgere in maniera capillare tutti i bambini della fascia. Abbiamo l’opportunità di attuare un cambiamentoin tanti piccoli e grandi disagi che la crisi di questi anni ha aggravato mettendo ai margini tante famiglie.

Grazie al progetto possiamo riportare tutti i bambini, soprattutto quelli che finora non se lo sono potuti permettere, ad essere protagonisti nelle varie realtà sociali, sportive, culturali della città.

L’Associazione Musicale InCanto, con la sua Scuola di Musica Gualdo Tadino, è uno dei protagonisti del progetto RETE!; daremo il nostro contributo offrendo la possibilità di accedere gratuitamente ai corsi di strumento musicaleche già svolgiamo da tempo. Tali corsi saranno individualizzati sulle reali necessità dei bambini, oltre che sulle loro aspirazioni e passioni.

I bambini infatti saranno liberi di scegliere quali strumenti suonare, pianificare con gli insegnanti le cose che progressivamente vorranno imparare, suonare insieme ad altri bambini…

Avremo a disposizione numerose borse di studio per i prossimi due anni. È un’occasione per creare maggiore cultura e integrazione nella nostra città.

Siamo entusiasti di questo risultato e ringraziamo profondamente l’APS Educare alla vita buona e tutti gli altri partner* per la collaborazione e l’impegno che hanno permesso di raggiungerlo.

Per informazioni riguardo l’accesso alle borse di studio telefonare alla segreteria della scuola o scrivere al direttore: stefanoruiz@gmail.com

* Comune di Gualdo Tadino, Università di Perugia, Museo della Scienza di Perugia, Aris Impresa Sociale, Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino, Istituto Comprensivo di Sigillo, Istituto Omnicomprensivo di Nocera Umbra, Accademia dei Romiti, ASD Atletica Tarsina, Associazione Astronomica Umbra, Associazione Musicale InCanto.

Pubblicato in Generale | Commenti disabilitati su Associazione Musicale InCanto partner del progetto RETE!

Coro di Voci Bianche

Bambini che cantanoLa voce è il nostro primo strumento: imparare ad usarlo significa innanzitutto costruire un rapporto positivo con se stessi.
Se poi si tratta di scoprirlo insieme ad altri, l’esperienza acquisisce un valore aggiunto dal punto di vista didattico, educativo e… del divertimento.

Il coro di voci bianche è un coro formato da bambini dai 6 ai 10 anni, con specifici obiettivi musicali, tra i quali la lettura musicale, la produzione del suono, il fraseggio, il ritmo. Continua a leggere

Pubblicato in Generale, Scuola di Musica | Commenti disabilitati su Coro di Voci Bianche

Musicreativamente, per diversamente creativi

Oggigiorno capita che in età scolare vengano riscontrati particolari specificità o disturbi nei bambini e ragazzi, e che spesso questi siano diagnosticati e classificati affinché se ne prenda atto e si affronti la situazione nel migliore dei modi.
Disturbi come la dislessia o la discalculia, ad esempio, sembrano essere in netto aumento rispetto al passato.

Continua a leggere

Pubblicato in Scuola di Musica | Commenti disabilitati su Musicreativamente, per diversamente creativi